C’è anche un’antica anfora, sequestrata nel 2015 dai carabinieri del Nucleo tutela del patrimonio culturale di Palermo, tra i beni restituiti al Perù, dopo la richiesta effettuata dall’ambasciatore del paese sud-americano. Il reperto era stato recuperato nell’ambito di un’operazione riguardante un’associazione a delinquere dedita al traffico illecito di beni archeologici provenienti da scavi clandestini in Sicilia.